Come tutti ben sappiamo, l’energia elettrica viene prodotta in centrali sparse lungo tutto il territorio nazionale, per poi essere convogliata nella rete di distribuzione e arrivare fino alle nostre case.

La rete di distribuzione ha una lunghezza di 63.500 km, viene alimentata con una corrente alternata alla potenza di 50 Hz, e affinché l’energia elettrica arrivi a destinazione senza essere troppo dissipata, la trasmissione avviene ad altissima (oltre i 150 kV) o alta tensione (tra i 30 e i 150 kV).

Ciò che sanno in pochi, però, è che l’energia viene prodotta ad una bassa-media tensione, tra i 10 e i 25 kV e che quindi subisce prima un innalzamento e poi un successivo abbassamento di tensione per essere usufruibile per le nostre attività quotidiane.

Questo processo avviene in speciali cabine, sparse lungo tutto il territorio nazionale.

Nelle cabine primarie la corrente si trasforma da alta a media tensione (10 kV – 15 kV – 20 kV) e qui inizia la rete di distribuzione finale, per la consegna di elettricità agli utenti.

Le linee in media tensione arrivano alle cabine secondarie di trasformazione, da qui la corrente in bassa tensione viene diffusa in modo capillare agli utenti.

L’alta tensione, la cui potenza si aggira tra tra 30 e 150 kV è generalmente usata esclusivamente per le linee di trasporto, e rappresenta anche un pericolo per l’uomo: i tralicci sono solitamente ben recitanti, con divieto assoluto di avvicinarsi, perché il rischio di folgorazione è davvero alto.

Diverso è il discorso per media e bassa tensione.

Mentre la media tensione trova un’ampissima applicazione nell’industria e nei servizi pubblici, come l’illuminazione o il trasporto ferroviario, la bassa tensione, che non supera la potenza di 1 kV, è quella che trova maggiore applicazione nelle nostre case. Infatti, elettrodomestici e macchine di uso quotidiano non hanno un alto fabbisogno energetico.

Di seguito, riassumiamo le diverse potenze:

  • Altissima tensione AAT: superiore a 150 kV
  • Alta tensione AT: tra 30 e 150 kV
  • Media tensione MT: tra 1 e 30 kV
  • Bassa tensione BT: inferiore a 1 kV